Image default
Il Calendario dell'Orrendo

R=0,5 indica che sono necessari due infetti per contagiare un sano | 9 Dicembre

Con R=0.5 ci vogliono due infetti per contagiare un sano

Questa pandemia ha messo in difficoltà un po’ tutti e l’aspetto più complesso è sicuramente stato quello della gestione dei dati. Cosa significano tutti questi numeri? I positivi quanti sono veramente? E i morti? E le terapie intensive?
Se c’è una cosa che abbiamo capito in questi dieci mesi è che prima di parlarne, dobbiamo avere ben chiaro cosa significhino i numeri che intendiamo riportare.
Giulio Gallera, assessore al Welfare lombardo, è stato decisamente l’esempio più lampante di come non parlare dei numeri. In un’intervista ha infatti affermato che “R a 0,51 cosa vuol dire? Che per infettare me dobbiamo trovare due persone nello stesso momento infette”.
Ecco, no. Molto, molto no.
R non indica il numero di persone che servono per infettare qualcuno, non è mica un’imboscata.
R indica il numero di persone che in media un infetto contagerà nel corso della sua malattia. Ad esempio, se vale 3, significa che ogni infetto infetterà in media 3 persone prima di guarire.
Perché è importante? Perché descrive l’andamento della pandemia, dicendoci se questa si sta espandendo o se sta regredendo.
Ci sono tre casi:
– R>1, ogni infetto infetta più di un’altra persona → l’epidemia di sta diffondendo
– R=1, non succede mai, ma se succedesse significherebbe che ogni infetto infetta solo un’altra persona → l’epidemia è stazionaria
– R<1, ogni infetto infetta meno di una persona → l’epidemia sta sparendo
Ancora poco chiaro? Qui ve lo spiega Angela Merkel . Non preoccupatevi se non capite il tedesco, la spiegazione risulterà comunque meno sbagliata di quella di Gallera.
Se però volete approfondire veramente i numeri della pandemia, vi diamo appuntamento martedì 15 dicembre su Zoom per la conferenza “La statistica racconta la pandemia” organizzata dall’Ombra di Galileo, un’associazione di divulgazione scientifica padovana.


Se ti piace e ritieni utile quello che scriviamo puoi supportarci tramite il nostro Patreon.

Articoli correlati

Il plasma miracoloso | 20 Dicembre

Biologi per la Scienza

O’ mare, o’ sole, o’ COVID | 11 Dicembre

Biologi per la Scienza

Morti con e morti di | 13 Dicembre

Biologi per la Scienza

Questo sito, come tutti i siti web, utilizza i cookie. ACCETTA LEGGI L'INFORMATIVA